Pittino

C’eravamo anche noi al Salone del Mobile.Milano,  che si è concluso con un risultato molto positivo a riconferma della forza attrattiva e della grande capacità di coinvolgimento della Manifestazione a livello mondiale. Un’edizione che ha dimostrato, ancora una volta a distanza di tre anni dalla precedente, come l’arredamento di qualità trovi nel Salone la sua vetrina più importante a livello globale e quanto la Manifestazione sia in grado di attrarre talenti, raccontare creatività e progetti, essere un eccezionale luogo di incontro, scambio e condivisione di idee che hanno prodotto lavoro e business.

Dal Salone del Mobile  2022 emerge una rinnovata attenzione verso i temi del riuso e del recupero e, più in generale, l’invito a progettare e ad arredare la casa in ottica sostenibile e responsabile. Il tutto, però, senza rinunciare alle personalizzazioni, al buon gusto e alla forza dirompente del colore. Quest’anno, l’attenzione alla componente sostenibile sia a livello di organizzazione e gestione della Manifestazione, sia a livello di ricerca e proposta di valore e di soluzioni concrete e già attuabili – presentate da “Design with Nature”, e da moltissimi espositori – hanno reso il Salone un palcoscenico internazionale per idee imprenditoriali e soluzioni tecnologiche capaci di contribuire alla tutela dell’ambiente, della casa e all’utilizzo più efficiente delle risorse, in linea con i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite.